Ti trovi qui: HOME » archivio news

Officina Emilia e la notte del lavoro narrato @ Modena

Un racconto lungo una notte. E’ questo lo spirito de “La Notte del Lavoro Narrato” che si terrà anche a Modena, come in tante altre città italiane, la sera di mercoledì 30 aprile.
>> locandina

Una rete di associazioni si è costituita per promuovere l'iniziativa:  Officina Emilia , i sindacati  Cgil - Cisl - Uil  e le loro federazioni dei pensionati e dei metalmeccanici, la  Rete degli Studenti Officina Danza Studio , il  Centro Luigi Ferrari .

Due le sedi, il Centro Sociale Anziani-Orti Buon Pastore, Officina Emilia, per un racconto del lavoro - e dei tanti lavori, di chi il lavoro ce l’ha, di chi aspira ad averlo e di chi come gli studenti lo immagina solo - con tutte le generazioni: giovani, adulti e anziani.

Un viaggio. 
Questo è quanto verrà offerto a chi parteciperà alle iniziative organizzate a Modena per "La notte del lavoro narrato".

Innanzi tutto un viaggio attraverso la città, per connettere le due sedi coinvolte. Ma, per far questo, non è che bisognava aspettare per forza il 30 aprile 2014.
Quello che avverrà sarà, piuttosto, un viaggio nello spazio e nel tempo. Chi parteciperà a "La notte del lavoro narrato" a Modena navigherà con Ulisse per scoprire, sbigottito, che ci sono selvaggi che non hanno né leggi né lavoro, e che vivono nell'inciviltà. Mieterà con Lèvin e i suoi contadini nella Russia dell'800, scoprendo che è un lavoro bellissimo, anche se spacca la schiena. Sgranerà gli occhi incredulo e disperato, seduto nella polvere, perchè gli diranno che i trattori faranno il suo lavoro e dovrà lasciare la terra dove è cresciuto. Si farà male con tutti coloro che si sono infortunati  sul lavoro nel corso della Storia e si specchierà in tutte le storie dei suoi vicini che sentirà come proprie. Fotograferà con Miles le case abbandonate nell'America della crisi e degli sfratti degli anni Zero e subito dopo si sentirà soddisfatto ma soprattutto molto fortunato perchè ha trovato un buon lavoro a Modena che gli permette di fare seri progetti di vita. Guarderà dalla finestra la propria compagna (o compagno) andare verso il lavoro mentre lui (o lei) è appena rientrato (o rientrata). Si innamorerà perdutamente e metterà su un'officina per truccare e pettinare le auto. Racconterà apologhi che si perdono nella notte dei tempi su un'antica stanza da affrescare.
Queste e molte altre avventure di gioco, musica e danza vivrà chi parteciperà a "La notte del lavoro narrato" a Modena. 

Il programma
"La notte del lavoro narrato" a Modena si apre al Centro Sociale Anziani e Orti di Buon Pastore [in via Panni 202] alle ore 20 con una maratona di letture dedicate al lavoro: lavoro dipendente, lavoro autonomo, lavoro precario, lavoro che non c’è, lavoro professionale, lavoro d’impresa, lavoro sicuro, infortuni sul lavoro, cattivi lavori, buon lavoro!

Dalle ore 22.30 si prosegue  a Officina Emilia [in via Tito Livio 1], dove continueranno le letture, ci saranno il gioco-performance "Hold some liable", video-proiezioni, musica con i curatori della rassegna Novemetis  [improvvisazioni per chitarra, batteria e percussioni], insieme a esibizioni di danza contemporanea a cura di Officina Danza Studio e dove sarà presentato il progetto fotografico di Simona Hassan “[Dis]occupazione giovanile italiana. Italians Do It Better”.
>> bozza del programma

 

 

[Ultimo aggiornamento: 07/07/2014 11:20:43]

 

| e-mail info.oe@Unimore.it | © 2021 Unimore - Servizi Web - Privacy
mappa del sito