Ti trovi qui: HOME » newsletter

iscrizione alla newsletter

Per ricevere la newsletter è sufficiente scrivere una e-mail con i propri dati (nome, cognome, numero di telefono, indirizzo).

[Ultimo aggiornamento: 10/06/2013 17:42:56]

PITSTOP_La sede di via Tito Livio chiude | newsletter giugno-luglio 2014

Oltre l’attuale sede

I recenti tagli di bilancio hanno imposto al nostro Ateneo di disdire il contratto di affitto della sede di via Tito Livio. E purtroppo il proprietario dei locali in cui è attualmente OE non è disponibile a una proposta di affitto più ragionevole. Il 30 settembre la sede di via Tito Livio deve quindi chiudere.

Lavori in corso

Questo evento si è inserito in una fase di intensa progettazione delle attività di laboratori con le scuole: si stanno avviando nuove collaborazioni, che nel prossimo anno prevedono un maggiore impegno di Officina Emilia anche su Reggio Emilia; ci viene chiesto di progettare esperienze analoghe a Officina Emilia anche fuori regione.

Oltre a nuovi laboratori hands-on, abbiamo altre attività in cantiere: diffusione dell’uso di Homm-sw ; progetti europei per lo sviluppo opensource di homm-sw e per la didattica con i robot; pubblicazione on line dei nostri laboratori didattici nella piattaforma MOVIO. E per settembre proponiamo una settimana di eventi, prima di chiudere la sede.

 

IN CHE MODO PROCEDERE nei prossimi pit stop

 

Serve discutere e progettare insieme!
9, 11 e 14 luglio: sede aperta dalle 17 alle 20: partecipazione aperta a chi ha vuole mettere in azione idee e progetti con OE.

Servono spazi! proposte in discussione
Tra le idee in cantiere: dopo Periferico , pensiamo insieme alle ex Poste. Stiamo raccogliendo anche altre idee e proposte su spazi pubblici, e non solo.

 

Eventi in programma, prima di chiudere la sede
15-21 settembre workshop, musica e danza in officina

 

Scriveteci qui  proposte e commenti. Grazie!

 

 

 

 

[Ultimo aggiornamento: 04/07/2014 17:17:40]

Incontro "Ostinata Mente: prendersi cura dello spazio pubblico" newsletter maggio 2014

Cari,
vi ricordiamo che domani, 23 maggio, alle ore 17.30 si terrà presso lo spazio Ex Poste di via Niccolò dell'Abate 66 a Modena l'incontro " Ostinata Mente: prendersi cura dello spazio pubblico " sul tema del riuso degli spazi urbani, con la partecipazione della professoressa Cristina Bianchetti, urbanista, e dell'antropologo Massimo Bressan, realizzato dall'associazione Amigdala e Officina Emilia nell'ambito del progetto europeo Insite per  continuare a discutere insieme alcuni dei temi emersi nel workshop del 12-15 aprile 2014.

L'incontro è l'appuntamento di apertura del festival di arti contemporanee Periferico,  che ormai da diversi anni si occupa di "abitare" temporaneamente spazi insoliti oppure inutilizzati della nostra città e che quest'anno lavorerà nel grande edificio in disuso delle Ex Poste, di fianco alla stazione dei treni. Per due giorni (24 e 25 maggio) lo spazio sarà aperto per tre ore al giorno, liberamente visitabile dal pubblico e "abitato" da installazioni e performance site-specific. 

Vi aspettiamo!

 

[Ultimo aggiornamento: 02/07/2014 17:29:54]

Una primavera di intense attività ad Officina Emilia_newsletter marzo aprile 2014

Sebbene per il 2013-2014 non vi siano stati finanziamenti pubblici alle nostre attività con le scuole, sono stati realizzati laboratori didattici con una decina di classi e attività con agenzie formative che hanno potuto sostenere i costi di questi servizi. Da queste attività stanno prendendo avvio nuovi progetti formativi per il prossimo anno. Anche dal workshop sulla "Robotica e innovazione nell'educazione" del 19 novembre 2013 sono scaturire significative collaborazioni: ci consentiranno di partecipare ai prossimi bandi europei con una proposta innovativa in collaborazione con le Università di Padova e di Udine, Fondazione Mondo digitale, Scuola di robotica di Genova. Il tema della valorizzazione delle reti di competenze, attorno a cui ha preso le mosse nel 2000 il progetto Officina Emilia, è al centro di un ampio confronto a cui offriamo un contributo originale con la rete di storie "Un tornio a scuola/A lathe at school", che sarà consegnata ufficialmente alla comunità locale, rappresentata dal Sindaco di Modena, costruita grazie all'applicazione homm-sw per gestire on line narrazioni multimediali non lineari. Nuove collaborazioni arricchiscono l'offerta didattica e di ricerca di Officina Emilia: dall'Istituto Centrale del Catalogo Unico, che abbiamo affiancato nel test di Movio per pubblicare la documentazione sui nostri servizi educativi, al collettivo di giovani musicisti che ha organizzato la rassegna Novemetis, a Emilia Romagna Teatro Fondazione, con cui continiamo a trarre giovamento dalle reciproche contaminazioni.
Una primavera densa di idee, progetti, proposte di ricerca e attività didattiche che condividiamo in questa newsletter.

Un nuovo progetto di ricerca-azione
5 maggio 2014: conclusi i laboratori 2013-2014, primo appuntamento per definire il progetto 0-6 anni di OE con i Comuni di Quattro Castella e Albinea (Reggio Emilia)

La Notte in cui l’Italia si ritrova per narrare il lavoro
30 aprile 2014: sarà "La Notte del Lavoro Narrato" e Officina Emilia propone un'apertura speciale della sede

Un tornio a scuola/ A lathe at school
12 aprile 2014, ore 11: Cerimonia di consegna al Sindaco di Modena della rete di storie creata da Officina Emilia per valorizzare un pezzo del patrimonio di una collettività

Un laboratorio per imparare a usare homm-sw
12 aprile 2014 (ore 14:30-18:00): un altro contributo di Officina Emilia all'evento Musei da gustare_il sapore della ri-scoperta

Workshop del progetto europeo INSITE
12-15 aprile  2014 | Narrations and communities: building communities for making citizenship

Officina Emilia ospita la rassegna di musica "NOVEMETIS"
1-15 aprile  2014: nove concerti nelle cinque serate di NOVEMETIS_Rassegna di Musica Estemporanea 

Da cosa nasce cosa
aprile 2014: è in fase di perfezionamento la convenzione tra Officina Emilia e Emilia Romagna Teatro Fondazione Stabile dell'Emilia Romagna: per attività didattiche, di ricerca, comunicazione e disseminazione di comune interesse

Officina Emilia pubblica la documentazione sui servizi offerti al mondo dell'istruzione e della formazione
9 marzo 2014 | Presentata a Roma, Biblioteca Nazionale Centrale, la pubblicazione realizzata da Officina Emilia utilizzando la piattaforma multimediale MOVIO del Ministero dei beni culturali

Laboratori didattici e attività con le scuole 2013-2014


 

[Ultimo aggiornamento: 02/07/2014 17:40:25]

Officina Emilia Newsletter novembre 2012

From: "Info-OE" <info-oe@unimore.it>
To: <info.oe@unimore.it>
Subject: 28 e 30 novembre: due appuntamenti a Officina Emilia
Date: Thu, 22 Nov 2012

Mercoledì, 28 novembre a partire dalle ore 14.15,nell’ambito della settimana europea della robotica educativa, Officina Emilia propone Un robot che va a scuola_Laboratorio di formazione per docenti sulla didattica con uso di micro robot”. La formazione si articolerà in piccoli gruppi che lavoreranno in sessioni parallele: gli insegnanti della scuola primaria verranno formati per la realizzazione dell’attività denominata “Robot Cocco Drillo”, che si avvale di materiali WeDo®, mentre gli insegnanti delle scuole secondarie verranno formati per la realizzazione di due percorsi “Un robot che segue una linea” e “Roberta”, che usano materiali LEGO® Mindstorm. I materiali e le procedure che sostengono le esperienze educative saranno a disposizione di coloro che, dopo la formazione, vorranno realizzare percorsi didattici presso le scuole, sulla base di appositi accordi di collaborazione con Officina Emilia. La prenotazione è obbligatoria compilando il form a cui si accede da questa pagina. (maggiori informazioni).

Venerdì, 30 novembre a partire dalle ore 20.00 Officina Emilia ospita per il terzo anno consecutivo il Festival Periferico a cura dell’Associazione Amigdala. L’appuntamento si aprirà con l’incontro pubblico Ostinata mente_Passione, competenze, innovazione per praticare un’idea di futuro per presentare alcune storie in cui la creatività della ricerca e il radicamento in un luogo diventano strumenti potenti di reazione alle avversità del nostro tempo e mezzi per continuare a praticare una visione innovativa del futuro di un territorio. Prenderanno parte Michelina Borsari, direttrice Festival Filosofia; Vainer Marchesini, Presidente WAM GROUP; Riccardo Paterlini, Teatro Sociale di Gualtieri; modererà l’incontro Margherita Russo, responsabile scientifico di Officina Emilia.
A seguire, la performance di danza Qui e Ora di Claudia Catarzi; And the birds fell from the sky di Pixel Rosso (performance per due spettatori alla volta, prenotazione obbligatoria T 338.3383641 – mail info@amigdala.mo.it); Gio's Sisters in concerto; Video installazione di Sara Garagnani.
Biglietto fai da te, offerta libera da 0,3,5,10 euro a libera scelta.
Cliccate per maggiori informazioni.
Tutte le iniziative si svolgeranno presso la nostra sede a Modena, in via Tito Livio 1 .
Vi aspettiamo,
Officina Emilia

 

 

[Ultimo aggiornamento: 10/06/2013 23:03:14]

Officina Emilia Newsletter febbraio 2013

From: info.oe@unimore.it
To: tutte le liste mailman
Subject: Officina Emilia porta i suoi laboratori nelle scuole di Modena e provincia
Date: Thu, 7 Feb 2013

 
A partire da lunedì 11 febbraio 2013 e fino alla fine del mese di aprile 2013, Officina Emilia porterà tre dei dieci laboratori didattici in venti classi delle scuole di Modena e provincia.
Fin dal 2006 i laboratori didattici sono stati al centro delle attività di Officina Emilia comportando la produzione di un importante patrimonio di documentazione, procedure, esperienze e competenze dei tutor che affiancano la realizzazione delle attività. Il museolaboratorio di OE ha da sempre rappresentato un elemento essenziale nello svolgimento dei laboratori offrendo modalità didattiche non riproducibili all’interno delle classi.
In seguito ai tagli subiti nei finanziamenti, Officina Emilia non ha potuto garantire la realizzazione nel museolaboratorio dei novanta laboratori didattici già prenotati per l’anno scolastico 2012-2013, che sono stati sospesi.
 
Le numerose richieste da parte delle scuole hanno indotto Officina Emila a un ripensamento complessivo delle attività che si possono realizzare grazie al patrimonio creato dal 2006 a oggi. In questa direzione è stata avviata una nuova fase: portare alcuni laboratori didattici direttamente nelle scuole, fornendo supervisione qualificata, attrezzature e materiali, avvalendoci della collaborazione degli stessi insegnanti e utilizzando le risorse acquisite dalle scuole per finanziare le attività dei tutor seppur in forma ridotta. Questa scelta da un lato priva gli studenti dell’esperienza specifica legata al museolaboratorio, ma permette d’altro canto di proseguire la collaborazione con le scuole del territorio e di valorizzare il patrimonio di OE, che resterebbe altrimenti inutilizzato. Un primo appuntamento in questa nuova direzione è stato realizzato in occasione dell’iniziativa di formazione degli insegnanti "Un robot che va a scuola” del 28 novembre 2012, che ha visto la partecipazione dell’Assessore Adriana Querzé.
L’iniziativa ha raccolto un grande plauso tra alcune delle classi che collaborano con OE. I laboratori che verranno portati nelle scuole sono quelli di robotica: “Robot Cocco Drillo”, che si avvale di materiali WeDo®, e “Un robot che segue una linea” che si basa su materiali LEGO® Mindstorm. A questi si aggiunge anche “Fanti Ferrosi”, laboratorio per la scuola primaria volto a sviluppare la capacità manuale e la capacità di osservazione, introducendo alcuni elementi semplicissimi delle tecnologie meccaniche.
È nostra ferma intenzione tornare a realizzare i laboratori didattici nella sede di Officina Emilia. Tuttavia, portare nelle scuole alcuni dei laboratori è una prova importante con cui Officina Emilia vuole misurarsi per tenere fede alle aspettative e ai bisogni degli insegnanti e delle scuole con le quali ha collaborato con notevole profitto in questi ultimi anni. Nonostante le difficili condizioni che il mondo dell’istruzione e della cultura stanno affrontando a causa della crisi, ci sembra importante continuare a sostenere in modo tangibile il miglioramento qualitativo dell'istruzione.
Officina Emilia

 

[Ultimo aggiornamento: 10/06/2013 22:53:30]

Officina Emilia Newsletter novembre 2012

From: "Info-OE" <info-oe@unimore.it>
To: <info.oe@unimore.it>
Subject: 28 e 30 novembre: due appuntamenti a Officina Emilia
Date: Thu, 22 Nov 2012

Mercoledì, 28 novembre a partire dalle ore 14.15,nell’ambito della settimana europea della robotica educativa, Officina Emilia propone Un robot che va a scuola_Laboratorio di formazione per docenti sulla didattica con uso di micro robot”. La formazione si articolerà in piccoli gruppi che lavoreranno in sessioni parallele: gli insegnanti della scuola primaria verranno formati per la realizzazione dell’attività denominata “Robot Cocco Drillo”, che si avvale di materiali WeDo®, mentre gli insegnanti delle scuole secondarie verranno formati per la realizzazione di due percorsi “Un robot che segue una linea” e “Roberta”, che usano materiali LEGO® Mindstorm. I materiali e le procedure che sostengono le esperienze educative saranno a disposizione di coloro che, dopo la formazione, vorranno realizzare percorsi didattici presso le scuole, sulla base di appositi accordi di collaborazione con Officina Emilia. La prenotazione è obbligatoria compilando il form a cui si accede da questa pagina. (maggiori informazioni).

Venerdì, 30 novembre a partire dalle ore 20.00 Officina Emilia ospita per il terzo anno consecutivo il Festival Periferico a cura dell’Associazione Amigdala. L’appuntamento si aprirà con l’incontro pubblico Ostinata mente_Passione, competenze, innovazione per praticare un’idea di futuro per presentare alcune storie in cui la creatività della ricerca e il radicamento in un luogo diventano strumenti potenti di reazione alle avversità del nostro tempo e mezzi per continuare a praticare una visione innovativa del futuro di un territorio. Prenderanno parte Michelina Borsari, direttrice Festival Filosofia; Vainer Marchesini, Presidente WAM GROUP; Riccardo Paterlini, Teatro Sociale di Gualtieri; modererà l’incontro Margherita Russo, responsabile scientifico di Officina Emilia.
A seguire, la performance di danza Qui e Ora di Claudia Catarzi; And the birds fell from the sky di Pixel Rosso (performance per due spettatori alla volta, prenotazione obbligatoria T 338.3383641 – mail info@amigdala.mo.it); Gio's Sisters in concerto; Video installazione di Sara Garagnani.
Biglietto fai da te, offerta libera da 0,3,5,10 euro a libera scelta.
Cliccate per maggiori informazioni.
Tutte le iniziative si svolgeranno presso la nostra sede a Modena, in via Tito Livio 1 .
Vi aspettiamo,
Officina Emilia

 

 

[Ultimo aggiornamento: 10/06/2013 23:03:14]

Officina Emilia Newsletter maggio-luglio 2012

From: "Info-OE" <info-oe@unimore.it>
To: tutte le liste
Subject: Officina Emilia_newsletter maggio-luglio 2012
Date: Thu, 26 Jul 2012

In questi ultimi mesi Officina Emilia ha continuato a intrecciare le attività didattiche che favoriscono una conoscenza attiva del contesto locale a innovative relazioni di ricerca con strutture museali. Nonostante le scosse, i laboratori didattici si sono conclusi con successo e il progetto SONIA va avanti nelle zone più disagiate. OE contribuisce anche al progetto “Ricostruire meglio” che mira a mantenere alta l’attenzione sull’emergenza e sulla ricostruzione. Officina Emilia raccoglie anche i frutti del progetto homm, entrando a far parte di due prestigiosi network internazionali. Molte nuove relazioni e progetti che da oggi potrete seguire anche sulla nostra pagina facebook. Vi salutiamo con due consigli: un articolo tratto dal progetto SONIA e la II edizione del Master in Gender Equality and Diversity Managment della Fondazione Brodolini. Vi aspettiamo a settembre con un importante evento. Buone vacanze!
 
I laboratori didattici: ecco i numeri!
I laboratori didattici di Officina Emilia, ripensati e aggiornati in una nuova formula progettuale, si sono conclusi il 28 maggio 2012 riscontrando un grande successo di partecipazione. Tra ottobre 2011 e maggio 2012 sono stati coinvolti più di 980 alunni. Vi invitiamo ad approfondire la lettura sul nostro sito e naturalmente vi aspettiamo il prossimo anno!
Ricostruire meglio
Anche Officina Emilia contribuisce al progetto Ricostruire meglio che raccoglie il fitto intreccio di idee e progetti sul tema dell’emergenza e della ricostruzione nelle aree dell’Emilia-Romagna che a partire dal 20 maggio 2012 sono state colpite dal terremoto. Attraverso un blog vengono raccolti on line temi di ricerca e analisi, indicazioni di specifiche azioni, idee e progetti a cui collabora un insieme di ricercatori che dentro e fuori dalle università studiano le tematiche economiche, storiche, urbanistiche, tecniche, giuridiche, politiche, sociali dello sviluppo. Un dialogo che si è esteso a tecnici e amministratori locali, a conferma della necessità di allargare e approfondire la discussione.
Officina Emilia diventa social!
Nel mese di maggio è stata avviata una vasta sperimentazione dell’uso dei social network per collegare Officina Emilia a varie comunità di utenti attraverso facebook e twitter. La pagina facebook e il canale twitter di Officina Emilia vi terranno sempre aggiornati sui laboratori didattici, sul calendario delle iniziative, sulle attività di ricerca. Saranno spazi dove poter condividere notizie, segnalazioni, racconti. Inoltre, è stato aperto anche un canale Vimeo di Officina Emilia dove finalmente sarà possibile condividere i numerosi contenuti video prodotti nel corso di questi anni. Al momento ne sono disponibili una decina, ma entro la fine di luglio sarà messo on line l’intero patrimonio dei video di OE. A partire dal prossimo anno, la nuova documentazione video che sarà prodotta sui laboratori didattici sarà disponibile su Vimeo.
OE entra a far parte di importanti network internazionali
Con il progetto homm - ICT for hands-on multi-media laboratories in museums , Officina Emilia entra a far parte di due importanti network internazionali: V-MUST e ASEMUS.
V-MUST è una rete di eccellenza che si rivolge alle istituzioni culturali europee fornendo gli strumenti necessari per lo sviluppo di musei virtuali di alto profilo. ASEMUS (Asia-Europe Museum Network) è una rete di musei per la promozione della conoscenza reciproca attraverso attività comuni, forme di collaborazione e la condivisione delle rispettive collezioni. Alla rete V-MUST è stato presentato, il 29 maggio 2012, il prototipo del software che gestisce la piattaforma homm, mentre alla rete di ASEMUS ‑ insieme al Crafts Museum di New Delhi - sarà presentato a Seoul, il 13 settembre 2012, la versione in inglese della rete di storie creata con homm.
SONIA la meccanica delle donne procede nelle zone del terremoto
Nonostante le violente scosse e le ferite inferte dal terremoto, il progetto SONIA la meccanica delle donne va avanti. Completate le interviste in BD Torneria e Tetra Pak, anche l’impresa Wam di Cavezzo, duramente colpita dal terremoto, ha confermato la disponibilità a fa parte della rosa di imprese coinvolte nel progetto. La convinzione del gruppo di ricerca di voler proseguire le interviste nonostante la situazione profondamente cambiata e i disagi, ha incontrato la determinazione e l’entusiasmo di alcune lavoratrici. Con il video “Con la testa, con le mani”, presentato al concorso Short on Work della Fondazione Marco Biagi , SONIA offre uno sguardo focalizzato sul tema del lavoro delle donne prima e dopo il terremoto.
Tetra Pak un pacchetto (anche) per donne
Dalle attività di ricerca che hanno coinvolto l’impresa Tetra Pak nell’ambito del progetto SONIA la meccanica delle donne è stato tratto un articolo pubblicato dalla rivista inGenere.it: Tetra Pak un pacchetto (anche) per donne. Buona lettura!
II edizione del Master in Gender Equality and Diversity Managment della Fondazione Brodolini
Dopo l’incoraggiante riscontro ottenuto in occasione della prima edizione, parte nel mese di settembre 2012 la seconda edizione del master in Gender Equality and Diversity Managment a cura della Fondazione Giacomo Brodolini di Roma.

Prossimi eventi dopo l’estate
Il 19 e 20 settembre 2012, Officina Emilia ospiterà il workshop internazionale “Local networks and innovation: theory, methods and case studies” con l’obiettivo di promuovere l’incontro e il dialogo tra alcuni gruppi di ricerca che, soprattutto in Italia, si occupano di questo tema. La sera del 19 settembre avrà luogo un’anteprima del progetto SONIA e della versione inglese del progetto homm con il coinvolgimento delle imprese partner di Officina Emilia.

[Ultimo aggiornamento: 10/06/2013 19:45:02]

Officina Emilia Newsletter marzo e aprile 2012

From: info.oe@unimore.it
To: tutte le liste mailman
Subject: Officina Emilia_newsletter marzo-aprile 2012
Date: Fri, 27 Apr 2012

Officina Emilia in questi ultimi mesi ha ripreso e dato nuovo impulso a diverse attività. Sono ripresi i laboratori didattici e il progetto di ricerca “SONIAla meccanica delle donne” è entrato nel vivo. La rete europea STENCIL offre nuove interessanti opportunità e il progetto HOMM prende nuovo impulso dalla firma della convenzione con il Crafts Museum di New Delhi. Infine, vi proponiamo un’importante testimonianza di un’imprenditrice meccanica.
 
Sono ripresi i laboratori didattici
Grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, a partire dal mese di marzo, sono riprese le attività rivolte alle scuole di ogni ordine e grado. Dopo i trenta laboratori realizzati nei mesi di ottobre e novembre 2011, sono in programma oltre quaranta nuovi laboratori che saranno realizzati entro maggio 2012. I laboratori didattici hanno coinvolto per la prima volta alcune scuole di Reggio Emilia.
Al via il progetto di ricerca SONIA la meccanica delle donne
Officina Emilia è impegnata in un nuovo progetto di ricerca volto a offrire nuovi elementi di conoscenza sulle condizioni di lavoro e di vita delle donne che oggi sono impegnate nel distretto della meccanica di Modena. Quattro imprese hanno deciso di prendere parte al progetto: BD Torneria, Fonderie Cooperative di Modena, Tetra Pak, Wam Group. Il progetto verrà presentato l’11 maggio alle ore 18.00 nell’ambito dell’incontro “Le donne nelle fabbriche di ieri e di oggi”, presso la Casa della fotografia di Bologna.
Molte importanti novità per l’educazione scientifica in Europa
Il network STENCIL , di cui Officina Emilia fa parte, offre un portale web multilingue per stimolare la riflessione comune, la collaborazione e lo scambio di buone pratiche tra tutti coloro che si occupano di educazione scientifica in Europa. Potrete trovare diversi strumenti volti alla valorizzazione dell’educazione scientifica e partecipare a un concorso di idee su progetti educativi.
Firmata la convenzione con il Crafts Museum di New Delhi
Alla fine di marzo 2012 è entrata in vigore la convenzione tra il Crafts Museum e l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia per le attività di Officina Emilia. La stretta collaborazione fra Officina Emilia e il Crafts Museum è iniziata nel 2011 con il comune progetto di affiancare tecnologie multimediali on line allo sviluppo di attività hands on nei musei. La proposta, inizialmente presentata al convegno della Future Emerging Technologies e poi in un workshop a Modena, riguarderà in maniera particolare il progetto HOMM.
Una doppia responsabilità. La voce di un’imprenditrice metalmeccanica
Lena Ferrari, proprietaria di un’impresa del distretto meccanico di Modena, racconta che cosa significa essere donna e imprenditrice oggi. La testimonianza è stata pubblicata anche dalla rivista inGenere.
 
Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il nostro sito: www.officinaemilia.unimore.it

 

[Ultimo aggiornamento: 10/06/2013 22:48:48]

"Arancia", la newsletter di Officina Emilia

"Arancia" è la newsletter con aggiornamenti sulle attività di Officina Emilia.
Dal 2007 al 2009 sono stati pubblicati tre numeri in formato cartaceo (di cui è possibile scaricare il formato .pdf); da ottobre 2009 questo strumento è stato sostituito dalla pagina Eventi.
Il progetto "Arancia" riprenderà appena possibile in una nuova versione digitale


copertina newletter - Arancia n. 3 n. 3 - gennaio 2009
copertina newsletter - Arancia n. 2 n. 2 - aprile 2008
copertina newsletter - Arancia n. 1 n. 1 - novembre 2007

Per riceverla è sufficiente scrivere una e-mail con i propri dati (nome, cognome, numero di telefono, indirizzo).

[Ultimo aggiornamento: 28/11/2011 12:44:42]

 
 

| e-mail info.oe@Unimore.it | © 2018 Unimore - Servizi Web - Privacy
mappa del sito