Ti trovi qui: HOME » OE con le scuole » RIE workshop 2013 » tema e domande

tema e domande

 

Il tema del workshop
Non è facile prevedere ciò che le nuove tecnologie metteranno a disposizione entro un breve periodo di tempo, ma si può facilmente prevedere che un numero crescente di artefatti incorporeranno microchip, sensori, sistemi elettronici, faranno tesoro di conoscenze scientifiche e matematiche e si avvantaggeranno di nuove tecniche ingegneristiche di progettazione. Applicazioni TIC nella produzione e nei trasporti, nel campo della cultura, e in ambito sanitario, nei servizi alla persona come nelle comunicazioni e nelle innovazioni sociali sono le direzione indicate dalle scelte comunitarie di Horizon 2020.
In questo contesto, in che modo occorre operare per aumentare la capacità dei sistemi educativi nel creare un’adeguata formazione dei giovani che sostenga queste linee di sviluppo?
In particolare, i territori che hanno una spiccata vocazione manifatturiera, specie nel settore meccanico, come ad esempio l’Emilia-Romagna in Italia, oppure il Bacino del Reno e il Baden Wurttemberg in Germania, debbono garantire l’ingresso nel mercato del lavoro di forze giovani che, ad ogni livello e per ogni mansione, siano forti di conoscenze e competenze molto migliori di quelle che mediamente sono state sufficienti finora. Da questa capacità del sistema educativo dipende una buona parte della possibilità delle imprese di continuare ad alimentare i loro processi di innovazione e di crescita nella competizione globale.
La ricerca sui processi di apprendimento e gli studi sull’innovazione e sui cambiamenti delle professionalità mettono in evidenza l’impossibilità di produrre capacità e competenze professionali complesse, necessarie ai giovani per inserirsi nel lavoro, semplicemente con la progettazione di azioni educative nella fase terminale del processo di educazione e formazione. Al contrario, la creazione di complesse capacità e competenze professionali deve costruirsi in maniera consapevole durante tutto il processo educativo. Oltre a questo, occorre operare tenendo conto del fatto che la possibilità dei giovani, di utilizzare convenientemente quanto hanno appreso per operare in ambienti diversi e mutevoli, si può coltivare solamente favorendo la loro inclusione in ambienti di apprendimento diversi tra loro, e diversi dalle scuole, includendo i luoghi di lavoro. Per favorire tutto questo molto occorre fare per sviluppare azioni formative consapevoli ed efficaci.
 
Le domande del workshop
Con speciale riferimento ai territori con diffusa vocazione manifatturiera, nel workshop si sollecita una discussione intorno alle le seguenti domande
Competenze e connessioni. È possibile rendere più efficaci e significativi gli apprendimenti delle scienze e della matematica sviluppando adeguate connessioni con le tecnologie dell’informazione e l’ingegneria. Quali conoscenze e competenze dell’insieme di scienze, tecnologie dell’ informazione, ingegneria e matematica devono essere considerate indispensabili per tutti i giovani? Quali sono le condizioni affinché i programmi didattici che includono ICT e ingegneria diventino prassi diffuse?
Apprendimenti e azioni orientative. Le conoscenze e le competenze che si creano nelle scuole del ciclo primario e secondario (senza distinzione di indirizzo) devono essere accompagnate dalla conoscenza attiva delle organizzazioni produttive e delle concrete forme del lavoro. Quali sono le implicazioni sulle azioni orientative?
Micro-robotica educativa e abilità trasversali. Le strumentazioni micro robotiche utilizzate nella didattica possono facilitare l’apprendimento di concetti fondamentali che legano insieme scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. La didattica con la micro robotica può sviluppare abilità trasversali necessarie per tutti i giovani?
Per rispondere a queste domande e delineare obiettivi e strumenti lungo cui sviluppare azioni innovative in campo educativo, il workshop propone un confronto aperto alla comunità scientifica, agli insegnanti e ai dirigenti delle scuole.
 

Relatori e rapporteur 
Programma del workshop, presentazioni  
Registrazione video
Organizzazione e contatti
 

 
 

 

 

[Ultimo aggiornamento: 25/11/2013 22:04:12]

 
 

| e-mail info.oe@Unimore.it | © 2022 Unimore - Servizi Web - Privacy
mappa del sito